- Kid Pass

M9: un viaggio multimediale nel 900 italiano

Ha inaugurato a Mestre il primo museo interattivo dedicato alla storia del 900 italiano: la nascita di un piccolo quartiere.

  • Data:05.12.2018
  • Autore:Manuela Scopelliti
M9: un viaggio multimediale nel 900 italiano

Dopo 8 anni di lavori apre i battenti l’M9, il primo museo interattivo multimediale del 900: progetto degli architetti berlinesi Matthias Sauerbruch e Louisa Hutton che hanno rigenerato e trasformato un isolato, inagibile da anni, in una sede museale di circa diecimila mq che raccontano la storia attraverso l’innovazione. Non solo museo, ma un vero e proprio snodo urbano, attraversato da percorsi pedonali che conducono verso la piazza centrale di Mestre, Piazza Ferretto. Il museo è infatti parte del grande progetto di riqualificazione del centro urbano mestrino.

I due piani del museo

Il Museo non racconta la storia del 900 italiano attraverso i grandi eventi storici, ma attraverso la nostra esperienza diretta.

Al primo piano viene raccontata com’è cambiata la vita a livello soggettivo: come siamo fisicamente cambiati, com’è cambiato il nostro stile di vita, le nostre case, il nostro modo di lavorare, l’economia.
Il secondo piano è invece dedicato contesto: l’ambiente, la politica, l’educazione, la tecnologia e l’informazione. Due, a parer nostro, i pezzi forti: un’enorme arena politica che ci riporterà nelle piazze (un allestimento fatto davvero bene, consigliato più per adulti ma che può essere educativo per i bambini) e un’insolita discoteca con specchi dove si può selezionare il genere da ascoltare, dalla tarantella all’italo-disco, e più si balla più il volume aumenta!

Un percorso, quindi, suddiviso in otto temi diversi che va dalla demografia alle bonifiche, ai dialetti; dal cinema alla musica popolare; dalle trasformazioni del paesaggio domestico a quelle del linguaggio politico.

Al piano terra è presenta anche un auditorium cinema di circa 200 posti, che sarà un cinema ad alta definizione e ogni poltrona è dotata di oculus.

Un’esperienza multimediale

Forza dell’M9 è il suo essere completamente multimediale, non vi sono collezioni ma solo esperienza multimediali, attraverso sei capitoli: Demografia, Consumi, Scienza, Economia, Paesaggi, Stato, Educazione e Cosa ci fa sentire italiani. Seimila fotografie, 60 installazioni interattive, 820 video, 400 tracce audio. Ogni installazione ha una didascalia, fatta di simboli, che spiega come usarla: quindi se bisogna muovere la mano, guardare, giocare, la durata media dei video, l’età a cui è adatta. Questo museo è un enorme Wikipedia fatta soprattutto per catturare l’attenzione dei bambini che attraverso il gioco e l’interazione non solo impara, ma attraverso i diversi giochi può sperimentare.

Un’idea, quindi, quella della sperimentazione digitale che risulta essere vincente per attrarre soprattutto giovani e giovanissimi.

Utilizzando il nostro sito web si acconsente all'impiego di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok