Visita all'M9 con i bambini - Kid Pass

Visita all'M9 con i bambini

Un progetto lungo quasi 10 anni ha visto finalmente nascere il museo del 900, un museo più da frequentare che da visitare. I nostri consigli per andarci insieme ai bambini.

Visita all'M9 con i bambini

Un enorme progetto di riqualificazione urbana che vede emergere la voglia di modernità mestrina. Un isolato rigenerato e trasformato in una sede museale di circa 10 mila mq che raccontano la storia attraverso l’innovazione. Non solo un semplice museo, un vero e proprio snodo urbano, attraversato da percorsi pedonali che conducono verso la piazza centrale di Mestre.

L’M9 incarna l’ultimo stadio della concezione museale, in quanto si tratta di un museo privo di oggetti. Non vedrete “cose” (gli unici oggetti sono raggruppati in due armadietti), ma foto, video, grafici e ascolterete registrazioni. Decidete voi quale percorso seguire, davanti quale installazione 3D fermarvi a giocare con i bambini e a quali informazioni accedere attraverso i pannelli touch.

I due piani del Museo

Il Museo non racconta la storia del 900 italiano attraverso i grandi eventi storici, ma attraverso la nostra esperienza diretta.

Al primo piano viene raccontata come è cambiata la vita a livello soggettivo: come siamo fisicamente cambiati, come è cambiato il nostro stile di vita, le nostre case, il nostro modo di lavorare, l’economia.
Il secondo piano è invece dedicato al contesto: l’ambiente, la politica, l’educazione, la tecnologia e l’informazione. Un percorso, quindi, suddiviso in otto temi diversi che vanno dalla demografia alle bonifiche, ai dialetti; dal cinema alla musica popolare; dalle trasformazioni del paesaggio domestico a quelle del linguaggio politico.
Al piano terra è presente anche un auditorium cinema di circa 200 posti, che sarà un cinema ad alta definizione e dove ogni poltrona è dotata di oculus.

Un’esperienza multimediale

Forza dell’M9 è il suo essere completamente multimediale, non vi sono collezioni ma solo esperienze multimediali, attraverso sei capitoli: Demografia, Consumi, Scienza, Economia, Paesaggi, Stato, Educazione e Cosa ci fa sentire italiani. Seimila fotografie, 60 installazioni interattive, 820 video, 400 tracce audio. Ogni installazione ha una didascalia, fatta di simboli, che spiega come usarla: se bisogna muovere la mano, guardare, giocare, la durata media dei video, l’età a cui è adatta. Questo museo è un enorme Wikipedia fatto soprattutto per catturare l’attenzione dei bambini che, attraverso il gioco e l’interazione, non solo imparano, ma sperimentano in prima persona.

Cosa non perdere con i bambini

Sono molte le cose che si possono vedere e sperimentare con i bambini visitando l’ M9, quasi tutto se hanno più di 8 anni. Per i più piccoli molti contenuti possono risultare complessi e questo potrebbe condizionare molto la vostra visita.

Ecco alcune attività più coinvolgenti e ludiche per i bambini.

- La foto d’epoca: davanti a uno degli schermi segui le istruzioni per scattare una foto. Potrai vedere il tuo volto nei panni di una persona coetanea dei primi decenni del Novecento.

- In cucina con gli oculus: muoviti all’interno di una cucina d’epoca a 360 gradi, aprendo sportelli e scoprendo gli utensili che si usavano.

- Gioca con le sagome degli animali: per i più piccoli un gioco per scoprire gli animali da lavoro e da compagnia su una grande parete magnetica.

- La discoteca interattiva: scegli un genere e poi un brano premendo un tasto gigante che ricorda quelli dei juke-boxe. Più si balla e più il volume si alza.

- Crea i lingotti d’oro: gioca con le leve che simulano un’industria di trasformazione.

- Lavora in una fabbrica FIAT: prendi parte al processo costruttivo di un’automobile attraverso tre esperienze interattive sugli schermi touch.

M-Children, la ludoteca tecnologica

Lo spazio didattico interattivo dedicato ai bambini dai 4 ai 12 anni è rivolto a scuole e famiglie. Un luogo dove apprendere e acquisire nuovi linguaggi, basato su strumenti interattivi di ultima generazione. Il percorso proposto da M-Children è stato pensato per diverse fasce di età, dai 4 agli 8 anni e dai 9 ai 12, focalizzando l’attenzione su temi ed aree artistiche che hanno caratterizzato il ‘900. I bambini saranno accompagnati da professionisti del settore in percorsi finalizzati ad esplorare le proprie emozioni, a reimmaginare la città e vestire panni di giovani inventori.

Le attività per le famiglie si svolgono il sabato e la domenica, su prenotazione e hanno durata di circa 90 minuti.

I costi

Le formule per la visita dell’M9 sono diverse. Si può scegliere se visitare la mostra permanente, la temporanea oppure entrambe. I costi d’ingresso, singoli, variano dai 10 ai 16 euro a seconda di cosa si sceglie di visitare, ma per le famiglie sono previste delle riduzioni e i bambini al di sotto dei 6 anni entrano gratuitamente.

Utilizzando il nostro sito web si acconsente all'impiego di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok