Aspettando Natale: quando l’attesa… è fai da te - Kid Pass

Aspettando Natale: quando l’attesa… è fai da te

Realizzare in casa calendari e corone dell’Avvento è un modo divertente per avvicinarsi al 25 dicembre, ma anche un’opportunità per condividere momenti di creatività e di divertimento con i bambini.

Aspettando Natale: quando l’attesa… è fai da te

Calendario o corona dell'Avvento sono tradizioni che ci arrivano dal centro e nord Europa, ma che ormai sentiamo nostre. Voi cosa avete preparato per i vostri bambini? Nel caso foste un po’ in ritardo su questo fronte, niente paura: è solamente il 5 dicembre e noi siamo pronti a suggerirvi delle divertentissime idee fai da te, per trascorrere un po’ di tempo con i più piccoli e condividere la soddisfazione di aver realizzato insieme il proprio calendario o corona in vista del Natale.

La tradizione dietro a cioccolatini e candele

Il calendario dell’Avvento è un’usanza molto diffusa nei paesi di lingua germanica (nell'Europa centrale e settentrionale) e accompagna i bambini dal 1° dicembre fino al giorno di Natale, anche se quelli più tradizionali iniziano il conto alla rovescia la prima domenica di Avvento, che è quest'anno è caduta il 3 dicembre. La diffusione di calendari di cartone con 24 finestrelle, riempite con cioccolatini meglio se raffiguranti motivi natalizi, iniziava esattamente un secolo fa, nel dopoguerra, e da allora la tradizione ha raggiunto tutta Europa e anche gli Stati Uniti. La corona dell'Avvento ha la stessa funzione del calendario, ma anziché cioccolato regala un po’ di magia: di origine anglosassone e introdotta attorno alla metà dell’Ottocento, è una composizione di rami di sempreverde sulla quale sono fissate quattro candele, da accendere una dopo l’altra nelle domeniche di Avvento. Come avvenne per il calendario, anche questa usanza si diffuse soprattutto dopo il primo conflitto mondiale. 

Filo e mollette per il calendario

Per realizzare questo calendario sono necessari un pannello di compensato (alternative: polistirolo, sughero o cartone), un metro di spago da pacchi, 24 mollette per il bucato o mollettine colorate da fiorista e altrettante bustine di carta (o sacchettini). Fissate lo spago con due puntine ai lati del pannello e pizzicate a intervalli regolari le 24 mollette; quindi numerate le bustine e in ognuna inserite un pensierino (un cioccolatino, una caramella, un piccolo dono, ecc.). Pinzate quindi ogni bustina ad una molletta e il calendario è finito. Per renderlo più colorato e natalizio potete farvi aiutare dai vostri bambini per ornare il pannello con fiocchi e decorazioni o, ancora, realizzare sulla superficie dei disegni o dipingerla a piacimento.

Una corona a prova di bambino

Ecco una semplice idea per realizzare una corona dell’Avvento a prova di bambino, senza fiamme né pericoli: Prendete un foglio di cartoncino verde, poggiatevi sopra la vostra mano e quella del vostro bimbo, tracciatene le sagome e infine ritagliatele. Ne servono 10 – 12, che disporrete in cerchio unendole per la parte del polso con un po’ di colla o un fermacampione. Procuratevi quindi quattro rotoli di cartoncino (vanno benissimo quelli della carta igienica o quelli della carta assorbente da cucina) e dipingeteli con i colori a tempera di rosso o del colore che più vi piace. Se lo desiderate, poi, decorateli con brillantini o attaccandovi adesivi, nastrini, fiorellini o ciò che vi viene in mente. Incollate i rotolini sulla base realizzata con le sagome delle mani, al centro. Infine disegnate, colorate e ritagliate quattro fiammelle su un cartoncino e fissate ciascuna di essa con un po’ di colla a caldo su un bastoncino in legno (per esempio quelli per gli spiedini), regolandone la lunghezza in base a quella dei rotoli di cartone. Ogni domenica ne inserirete uno all’interno del rispettivo rotolo e in questo modo, simbolicamente, accenderete la vostra candela.

Il calendario dei desideri e delle buone azioni

Per finire, ecco un’idea che potranno apprezzare soprattutto i bambini più grandicelli: un calendario dell’Avvento con piccoli doni personalizzati, una sorta di "mini bonus" da usare come e quando vogliono. Sarà sufficiente un cestino di paglia e posizionarvi all’interno 24 bustine o sacchettini, in cui inserire non dolci o doni, ma piccoli desideri o promesse attraverso bigliettini che fungono da “bonus”. Così, ad esempio, una busta potrà contenere un foglietto con scritto “Una serata da solo con la mamma”, un’altra “Cinema con un amichetto”, o ancora “Pomeriggio a pattinare sul ghiaccio”. In questo modo si potrà realizzare un calendario personalizzato, che assecondi i piccoli desideri del proprio bambino consentendovi di dedicargli un’attenzione speciale, dilettandosi insieme in ciò che magari in altri periodi dell’anno si ha difficilmente il tempo di fare. 

Utilizzando il nostro sito web si acconsente all'impiego di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok